Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Un prodotto Angelini

Disturbo depressivo persistente

Il disturbo depressivo persistente rappresenta una forma più cronica di depressione

Descritto tra i disturbi depressivi, il disturbo depressivo persistente rappresenta una forma più cronica di depressione: la diagnosi può essere posta quando il disturbo dell'umore continua per almeno 2 anni negli adulti o 1 anno bambini.

Questa diagnosi, nuova nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali quinta edizione (DSM-5), include depressione maggiore cronica e distimia precedentemente descritte nel DSM-IV.


Circa 6% degli adulti ne è affetto, le donne sono colpite circa due volte in più rispetto agli uomini. Sebbene possa iniziare a qualsiasi età, l'esordio tardivo non è comune, la comparsa graduale e precoce conduce alcuni pazienti a considerare il loro abituale umore basso come normale.

 

 

Approfondisci il disturbo depressivo persistente:

 

Altri Articoli da "Enciclopedia"